Il caos e l’allegria della festa lasciano il posto alla tranquillità di un pittoresco borgo sul mare.

A Chianalea, il borgo dei pescatori di Scilla, Francesca e Francesco ci accolgono nella splendida Casa Vela, un delizioso b&b wine bar, preso in gestione circa 3 anni fa, dalla coppia che, per gettarsi in questa avventura, ha avuto il coraggio di lasciare una vita e un lavoro completamente diversi. Ammirevoli!

Casa Vela è molto di più di un B&B. Anche qui possiamo dire di aver trovato degli amici, due persone splendide, di una gentilezza e ospitalità uniche, che ci fanno assaggiare ottimi prodotti del territorio. Bruschette alla nduja, salumi e formaggi vari slow food, miele di bergamotto (che mi porterò a casa), olive di tropea, solo per citarne alcuni. Il tutto accompagnato da un ottimo Criserà, vino prodotto dalla famiglia di Francesca, che da oltre 100 anni produce vini.

Casa Vela

Salutiamo questa splendida famiglia e visitiamo il castello Ruffo, da cui si gode un panorama mozzafiato.

Lasciamo questo posto incantevole sulla Costa Viola calabra, completamente ricaricati dal sole, la natura e il buon cibo. Siamo pronti per immergerci nuovamente nei festeggiamenti reggini.

Ultimi scampoli di festa a Reggio Calabria

A Reggio, diamo retta nuovamente a Michele e facciamo un pit stop al chiosco Da Cesare per un’altra prelibatezza: la brioche col gelato, gusto rigorosamente bergamotto. Date le proporzioni, è sufficiente come cena.

brioche con gelato

Ci avviamo alla Basilica Cattedrale e lì incontriamo Michele e altri suoi amici, con cui concluderemo la serata tra i resti delle mura greche e delle terme romane presenti nella città.

La mattina successiva, prima di lasciare Reggio, visitiamo il Museo Archeologico Nazionale e la Pinacoteca Civica. Queste due attrazioni, secondo me, giustificano un viaggio a Reggio Calabria.

Ci dirigiamo, insieme a Michele a dare un ultimo saluto alla città, passando da Roberto, per un’altra frittola, ancora più buona di quella assaggiata il giorno prima.

frittole

Il viaggio a Reggio Calabria e Scilla è stato breve, ma molto intenso.

Ce ne andiamo con la malinconia di chi lascia gli amici e una città che ci ha fatti sentire a casa dal primo momento.

Un grazie a Michele, Francesco, Francesca e soprattutto a Gente in Viaggio per questa esperienza indimenticabile.

Leggi anche la prima parte del viaggio di Patrizia!

Continua a seguirci

Viaggia con noi!

Condividere i luoghi che ami, i tuoi viaggi, le tue esperienze e i tuoi consigli di viaggio può aiutarti a far vivere la tua passione!

1 risposta

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy