Vi capitano quei momenti in cui sentite il bisogno di staccare la spina per qualche giorno dalla solita routine, quel bisogno di rigenerarsi per poi tornare in pista più in forma che mai? Probabilmente siete anche voi tra coloro che hanno bisogno di tanto in tanto di un bel city break.

Tra i rimedi low cost a questa necessità, oggi vi proponiamo le tre città più affascinanti del Portogallo. Un paese che per noi italiani sta nel mezzo: nè troppo vicino, nè troppo lontano. Il Portogallo è un’Europa diversa da quella Mediterranea che conosciamo Con le sue spiagge sconfinate e le città colorate è una vera e propria boccata d’ossigeno verso l’oceano e la scoperta.

Le tappe consigliate:

Lisbona: grande musica, sport e panorami indimenticabili

La splendida capitale portoghese offre mille motivi per innamorarsene. dagli incantevoli panorami sul Tago dalla Praça do Comércio, alle Pasteis do Belem, ai tramonti sull’oceano.

Non per niente la capitale lusitana è stata nominata migliore city break del mondo. Vivace tutto l’anno, in primavera e estate si anima di eventi unici come “Peixe em Lisboa” e nel 2018 ospiterà l’EuroVision Song Contest. Il contest musicale più amato d’Europa che l’anno scorso ha visto trionfare proprio il cantante portoghese Salvador Sobral. Gli amanti della musica a luglio potranno scatenarsi durante il festival NOS tra i principali appuntamenti musicali d’Europa.

Last but not least: non si può lasciare Lisbona senza aver assistito a uno spettacolo di Fado. La struggente musica popolare nata nel caratteristico quartiere di Alfama da ascoltare rigorosamente nei locali giusti.  Costruita sui sette colli come Roma Lisbona è un susseguirsi di scorci mozzafiato proprio dai suoi “miradouros”, i colli o belvedere. Tra i più spettacolari il miradouro de Sao Jorge aulla collina più alta dove sorge il castello e Experiencia Pilar 7, un viaggio interattivo alla scoperta del Ponte 25 de Abril al termine del quale ci si ritrova su una piattaforma panoramica sospesa a 80 metri d’altezza. Lisbona è una città molto interessante anche per gli sportivi. Infatti nelle spiagge limitrofe si svolge il più grande festival di surf del paese e non mancano le maratone impegnative e suggestive per unire agonismo ed estetica.

Coimbra, un city break tra cultura e storia

Nel cuore del paese, bagnata dal Fiume Mondego c’è Coimbra, la capitale medievale del Portogallo. Passeggiate per il centro storico tra le strade strette e ripide di ciottoli ammirando gli edifici quasi millenari, con le note del Fado in sottofondo.Coimbra è la città universitaria per eccellenza, una delle più antiche d’Europa. Una presenza quella degli studenti che tuttora le conferisce quel fascino di città un po’ Bohermièn e sempre dinamica. L’università è Patrimonio UNESCO tra gli edifici più rappresentativi la Biblioteca Joanina un vero caveau di cultura e bellezza. Ma in città non mancano i monumenti come il Monastero si di Sabta Clara a Velha e il famoso Museo Nazionale Machado de Castro.

Coimbra è una città che entra nel cuore per il fascino del suo centro storico, le passeggiate al fresco nei meravigliosi giardini, le crociere sul Mondego e non solo. Ottimi sono i dolci tipici come le arrufadas o le altrettanto deliziose pasteis de santa Clara. Fate una pausa in uno degli accoglienti cafe della Baixa e fatene incetta. E a proposito di fado, la tradizionale musica portoghese non manca neanche a Coimbra. Un appuntamento davvero suggestivo è quello che si tiene ogni anno nel mese di maggio con la serenata intonata dagli studenti nella scalinata della cattedrale cittadina Sé Velha.

In questa bella città è ambientato anche il famoso libro di Antonio Tabucchi Sostiene Pereira. Visitatela d’estate quando il sole ne illumina le piazze e le scalinate per respirare la stessa atmosfera degli annià20. Ristoratevi con limonate fresche e omelette alle erbe.coimbra-universita citybreak

Porto, un city break trendy e vintage allo stesso tempo

A Porto potrete godere di un’atmosfera magica: un equilibrio perfetto tra l’eredità malinconica e l’avanguardia contemporanea che si sta sviluppando in città. Per questo sempre più è considerata una meta di tendenza. Adagiata sulle sponde del fiume Douro, Porto è la terza città del Portogallo e dell’omonimo vino Porto. Il vino liquoroso che inebria e che fa pensare alle grandi esplorazioni verso l’oceano.Il centro storico che custodisce testimonianze romane e medioevali è Patrimonio Unesco. Bellissima la chiesa di Santa Clara decorati con i colorati azulejos.

Da non perdere l’animata nightlife cittadina che si consuma tra l’antico quartiere di Ribeira con i ciottoli e i cafè, e i club aperti fino all’alba dove ballare e sorseggiare i migliori cocktail del Portogallo. Porto che è stata in passato Capitale Europea della cultura e svetta sempre tra i primi posti delle classifiche delle città più trendy ha veramente una vibrante vita culturale che comprende un importante Centro internazionale di fotografia. I foodies ameranno il mercato coperto di Bolhao, dove potranno assaggiare alcune delle specialità cittadine come la bifana, petiscos, bolos de arroz.  Semmai vi stancherete di Porto, sappiate che da qui potrete esplorare facilmente il nord del paese. A pochi minuti di treno si trovano spiagge straordinarie, e alcuni dei siti più interessanti del Portogallo come Guimaraes e Braga perfette per una gita di un giorno.

Un viaggio in Portogallo inoltre è ancora abbastanza economico per l’alto livello dei servizi che offrono le città e dall’Italia è sempre più semplice grazie alle numerose compagnie low cost e di bandiera che collegano tanti aeroporti nazionali con quelli lusitani e vi lascerà un ricordo indelebile e allora colti da saudade non vi resterà che ripartire per il prossimo city break.

Continua a seguirci

Viaggia con noi!

Condividere i luoghi che ami, i tuoi viaggi, le tue esperienze e i tuoi consigli di viaggio può aiutarti a far vivere la tua passione!

SaveSave

A proposito dell'autore

+ 0
Punti totalizzati
634
Posizione
0
Punteggio
40
Post
0
Commenti

Post correlati

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy