Scoprire il territorio in maniera slow, significa entrare in profondo contatto con i luoghi che si attraversano: con gli odori e i colori, con l’ambiente naturale, con le persone e le attività locali. Ci sono tanti modi per farlo: uno dei più efficaci è quello di camminare.

Quest’antichissima attività, dopo essere stata necessità e sport, da diversi anni è diventata anche svago: uno svago che ha a che fare con la scoperta della ricchezza naturale intorno a noi. Camminare è per molti anche un momento di catarsi e incontro con se stessi: non sono pochi quelli che lo fanno in solitaria.

camminare soli

Che siate camminatori solitari o preferiate i percorsi di gruppo, la Festa dei Camminanti è sicuramente l’evento per voi: dal 27 al 29 marzo, infatti, tutti gli amanti di questa attività si riuniscono a Vicopisano, Pisa, e nei territori limitrofi, non solo per fare uno dei percorsi previsti insieme, ma anche per parlare di quale sia il significato più profondo di un viaggio a piedi, per ascoltare musica e raccontarsi, per mangiare prodotti tipici e specialità locali.

La Festa dei Camminanti ha il suo centro nevralgico a Vicopisano, ma si dirama nei 23 territori limitrofi compresi tra Lucca, Altopascio, Fucecchio, Pontedera, Pisa e Livorno, e in 12 Comuni, con il patrocinio della Regione Toscana.

Il versante sud est del Monte Pisano ospiterà i camminanti che affronteranno i quasi 50 itinerari previsti nei 3 giorni di festival, non solo per gli esperti ma anche per neofiti, famiglie e bambini: inoltre, sono 68 gli eventi in programma per intrattenere i camminanti, di cui 45 a Vicopisano.

festa dei camminanti

Il programma

Forte della larga partecipazione dell’anno scorso, 500 camminanti e moltissimi visitatori, quest’anno la Festa dei Camminanti ha previsto 2 cammini per venerdì 27, di cui uno notturno, già full: altri 12 itinerari sono previsti per sabato 28 e 6 per domenica 29.

A questi si aggiungono 2 viaggi a piedi e un cammino pellegrino: i più resistenti e appassionati possono partire da Livorno, percorrendo il tratto di costa tirrenica fino a Piombino con altri giorni di cammino, per fare un unico percorso. Ci sono poi altri 16 percorsi a piedi, più corti e accessibili a tutti: sono previste guide che racconteranno storie ai partecipanti delle storie sui cammini e sugli ambienti che li circondano.

Gli ospiti

Non sono pochi gli scrittori e gli artisti che amano camminare: quest’anno saranno presenti Antonio Moresco (venerdì 27), scrittore, poeta e fondatore dell’associazione Repubblica Nomade nel 2014, dopo 15 giorni di cammino attraverso la Sicilia; Franco Arminio, poeta, scrittore e regista italiano, che si autodefinisce “paesologo”; Riccardo Carnovalini e Anna Rastello (domenica 29), autori di PasParTu; Daniel Delministro (domenica 29) autore, attore e formatore in campo teatrale.

camminare 2

Continua a seguirci

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy