piste ciclabiliAumentano i chilometri di piste ciclabili e l’acquisto di biciclette supera quello delle automobili già da due anni.

Nel 2011 i comuni capoluogo di provincia avevano una media di 16,6 km di piste ciclabili per 100 kmq di superficie comunale, con aumento del 6,1% rispetto all’anno precedente. Le piste ciclabili sono maggiormente presenti nelle città settentrionali: tra i 99 Comuni (8 in più rispetto al 2010) dotati di piste ciclabili, quelli che presentano le maggiori densità infrastrutturali sono tutti localizzati al nord.

Lo rileva il Focus Istat sulla Mobilità Urbana, con i dati relativi al 2011, sottolineando che la città con la maggiore densità di piste ciclabili è Padova (164,8), seguita da Torino (134,4), Brescia (132,3), Modena (116,1), Treviso (107,2), Mantova (98), Bolzano (97,3) e Bergamo (85,4). Tra i comuni di maggiori dimensioni, oltre a Torino, si distingue in positivo Milano (circa 72 km per unità di superficie), mentre i valori più contenuti (meno di 10 km/kmq) si rilevano a Genova, Bari, Cagliari e Messina, mentre a Napoli e Catania non sono presenti piste ciclabili.

Di seguito un confronto a distanza di undici anni.

Dati 2011:

Dati 2000:

Continua a seguirci

1 risposta

  1. marco.ciaffone
    marco.ciaffone

    Vivendo a Roma osservo l’attivismo di gruppi e associazioni impegnate nel premere sull’amministrazione per l’estensione delle reti ciclabili. Obiettivi lodevoli, ma personalmente credo che in un contesto urbano complicato come quello della capitale la possibilità di aumentare la superficie ciclabile sia condizionata da una radicale revisione della mobilità pubblica. Detto in soldoni, se non si tolgono dalle strade masse di automobili sarà sempre difficile trovare percorsi e contesti “ciclofili”. Immagino un percorso ciclabile parallelo ai tram, più difficilmente ai margini di una strada strapiena di mezzi privati spesso impazziti.

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy