I due giorni della mia prima volta a Buy Tourism Online a Firenze sono stati davvero intensi e, anche se il principale pensiero che ho adesso sul treno di ritorno verso Roma è quello di farmi una mega dormita, torno a casa arricchito di conoscenze umane e professionali davvero notevoli. Ho imparato un sacco di cose in questi due giorni, per semplicità le sintetizzo in questo breve elenco:

  • Chi ama veramente il turismo ama davvero anche il proprio territorio. Ho avuto la possibilità di ascoltare le storie dei progetti e conoscere di persona alcuni operatori che oltre a cercare di fare business mettono davvero il cuore nel far conoscere le bellezze e le eccellenze dei propri territori: Visit Levanto, #ILoveIschia, Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva
  • Quando ti bombardi di selfie appoggiato su sedie stranissime in attesa che si liberi una presa elettrica per caricare il tuo smartphone sei un po’ scemo/a
  • Non tutti quelli che quando parlano in pubblico sembrano strasimpatici e disponibili lo sono davvero quando poi cerchi di parlarci a tu per tu, anche di più se davanti al pubblico dici che poi “ci si fa” due chiacchiere fuori da questa sala
  • La Fortezza da Basso di Firenze è davvero una bellissima location fieristica
  • Firenze è una città bella ed emozionante anche se abbiamo avuto solo il tempo di una cena per attraversarla un po’. Rigorosamente a piedi
  • Anche a Firenze ci sono strade del centro storico che puoi trovare parecchio zozze di spazzatura
  • Alcuni blogger se la tirano come se ce l’avessero solo loro, il blog intendo, altri invece molto meno come per esempio Carolina, Silvia ecc
  • Twitter funziona alla grande per far partire relazioni che poi si trasformano rigorosamente in incontri in carne e ossa
  • Alcune fiere sono davvero utili per la crescita professionale anche di progetti che hanno meno di un anno di vita come Gente in viaggio… e BTO2014 è la migliore fiera professionale di settore cui abbia mai partecipato
  • Il settore della ricettività turistica italiana ha un fottuto bisogno di migliorare le sue competenze e di sviluppare conoscenze anche molto basilari di quello che è il web. Non siamo all’anno zero, ma allo 0,1… C’è veramente tanto lavoro da fare e occasioni come BTO sono preziosissime
  • Un network di cui fanno parte Evermind e Asterisk edizioni può fare grandissime cose e soddisfare una quantità enorme di bisogni di chi lavora nel turismo
  • Ci sono molti progetti davvero sopravvalutati
  • Ci sono fiere dove è possibile conoscere e incontrare un sacco di persone interessanti come per esempio Susanna, Ivana, Tommaso
  • A BTO puoi conoscere delle grandi start up come Map2App, Travel appeal, Viva Firenze

Ci vediamo a BTO2015?

Continua a seguirci


3 Risposte

  1. Debora Calomino

    Condivido in pieno molti tuoi punti….che sono spunto di riflessione! Anche a noi di Scopri la Calabria è venuta voglia di partecipare al BTO2015 🙂

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy