Bova la capitale della Calabria greca in primavera

BOVA – Chora tu Vua nell’antico grecanico, la lingua di estrazione greca e mescolata con le lingue delle popolazioni autoctone durante la Magna Grecia che si parla ancora in questo fantastico borgo calabrese.

Bova è uno splendido paese situato nella prima fascia costiera ionica della provincia di Reggio Calabria. Il paese che vanta una storia millenaria si trova arroccato sulla cima di un monte, in pieno Parco Nazionale d’Aspromonte e a 15 minuti di macchina dal mare, a oltre 900 metri sul livello del mare. Da ogni angolo del paese è possibile dominare un paesaggio mozzafiato. Le vallate aspromontane, il mar ionio e l’Etna sullo sfondo.

Il paese offre numerose particolarità e il viaggiatore attento non avrà difficoltà a passare una fantastica giornata curiosando tra i vicoli con le abitazioni abbandonate, le botteghe artigiane e gli edifici storici cui spesso è possibile accedere.

Il borgo capitale dello sviluppo della Calabria Greca

Bova sta vivendo negli ultimi anni un processo di ristrutturazione e recupero dei suoi spazi – grazie anche a numerosi progetti con finalità culturali, sociali e di turismo sostenibile – ma è ancora molto presente quell’alone di paese fantasma dove è possibile inoltrarsi con attenzione dentro le abitazioni abbandonate lasciate ancora lì, aperte, alla mercé di tutti i curiosi. E’ facilissimo in queste incursioni trovare segni indelebili di un’epoca ormai passata che si manifestano attraverso gli oggetti della vita quotidiana che riempiono le case abbandonate.

Continua a seguirci

Viaggia con noi!

Condividere i luoghi che ami, i tuoi viaggi, le tue esperienze e i tuoi consigli di viaggio può aiutarti a far vivere la tua passione!

3 Risposte

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy