A Reggio Calabria a parlare e sentir parlare di Ospitalità con la O maiuscola proprio non potevamo mancare. Lo abbiamo annunciato anche in un post precedente, sarà un autunno importante per noi e per i nostri progetti di storytelling di viaggio, il Festival dell’Ospitalità sarà uno di quelli.

Principale organizzatore dell’evento è la Co-Agency Evermind con la quale abbiamo condiviso tanti passi del nostro perenne cammino, non da ultimo la realizzazione del nostro splendido logo!

Quando siamo stati chiamati a partecipare, quindi, la cosa ci ha subito incuriosito e abbiamo deciso che il 2, 3 e 4 ottobre non ci saremmo persi l’occasione di contribuire a questo percorso di promozione di nuove formule turistiche che ruotano attorno ad un sano concetto di ospitalità.

Nel parlare con Francesco abbiamo subito scoperto che oltre al team di Evermind e degli altri instancabili organizzatori (Dreamlab e Terrearse LAB) avremmo incontrato tanti altri amici che abbiamo incrociato nel percorso di crescita della nostra community. Tutti uniti da un approccio comune nei confronti del mondo del turismo e del rispetto dei territori.

Ospitalità fa rima con turismo responsabile

Chi ci segue lo sa bene. Noi della Balena volante siamo sempre molto attenti alle proposte turistiche e culturali rispettose dell’ambiente e, in generale, che puntano a valorizzare (attenzione: non ho scritto sfruttare, ho scritto valorizzare) le specificità locali dei territori in cui sono attivi: artigianato, produzioni agricole, cibo, cultura e costumi locali.

Per questo motivo quando Francesco iniziava a snocciolare i nomi di coloro che avrebbero partecipato ci siamo sentiti subito a casa. Ci sarà Ivan de La Piazza, quell’associazione di Cleto che organizza l’ormai mitico Cleto Festival cui abbiamo anche dedicato una copertina proprio di recente e che di Ospitalità ne sanno veramente tanto e qualcosa la potete anche scoprire dall’intervista che ci hanno rilasciato proprio Ivan e Carola.

copertina magazine cleto festival

Poi ci sarà Massimiliano, imprenditore eretico e co-fondatore di quell’eccellenza calabrese che è Orme nel Parco. Una struttura che fa del contatto con la natura il suo punto forte per offrire eco-esperienze uniche ai suoi visitatori e che vi abbiamo brevemente accennato in una sua intervista. Adesso è in giro a presentare il suo ultimo libro ma c’è da crederci che il suo speech al Festival dell’Ospitalità sarà molto interessante.

Che dire poi dello staff di Villa Pirandello? Danilo e Jlenia sono stati davvero i primi ad accogliere ed ospitare sia la Balena volante che un membro della nostra community, quel Bepposimo primo in classifica che ha goduto di uno splendido weekend a Roma vinto su questa piattaforma.

Tante eccellenze turistiche da scoprire

festival ospitalità reggio

Ovviamente non sono solo questi i nomi che potrete scoprire e conoscere al Festival. Nei prossimi giorni il programma definitivo e completo sarà pubblicato e sarà davvero interessante capire quante altre eccellenze sarà possibile incontrare in questa tre giorni che metterà al centro dell’interesse degli operatori turistici nazionali la città di Reggio Calabria.

Siamo sicuri che sarà un’occasione per crescere e far crescere il mondo del turismo non solo calabrese e meridionale ma della penisola tutta.

Noi daremo il nostro contributo raccontando la nostra esperienza e quello che sappiamo fare meglio ma siamo sicuri che facendo rete con tante altre realtà positive non si possa che migliorare.

E poi sarà un’occasione per ri-trovare tanti vecchi amici e per farne di nuovi. Cosa c’è di più ospitale di questo?

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy