Oltre undici mila visitatori, 300 strutture turistiche presenti, una lista lunghissima di corsi, laboratori e workshop: questo e molto altro è Agriturismoinfiera manifestazione che, al suo secondo appuntamento, è già diventata un punto di riferimento per gli operatori e per i turisti italiani.

Una seconda edizione ricca, non solo di attività formative, ma anche di prodotti tipici, ricette tradizionali e giochi: il 18 e il 19 gennaio il Parco Esposizioni di Novegro, a Milano, ha visto anche un’invasione di bambini.

Una vera e propria fattoria per i bambini a AgriturismoinFiera

Una vera e propria fattoria per i bambini a AgriturismoinFiera

Gli appuntamenti per i più piccoli hanno spaziato dalle attività fisiche come il tiro con l’arco o il giro in mountain bike, fino alle “produzioni” come le bambole di lana, passando per le fiabe educative e per i lavori della fattore: all’interno della fiera, infatti, è stata allestita una “fattoria” vera e propria, per permettere ai bambini di capire come comportarsi con mucche, cavalli e galline.

Nell’Agri-fattoria, infatti, i bambini hanno imparato lavori di artigianato in legno, le tecniche di mungitura, come si usa una macina, come si fa l’apicoltore: tutte attività sconosciute ormai alla maggior parte dei bambini che vive in città.

Per i più grandi gli appuntamenti sono stati vari e originali: spettacoli e sfilate, seminari e corsi di degustazione, prodotti tipici del territorio e ricette della tradizione. Nell’Agri-ristorante lezioni e presentazioni hanno attirato l’attenzione degli appassionati: la vera ricetta tradizionale del pesto genovese o le tecniche di cottura della cozza spezzina tipica, il Mitillo.

L’obiettivo di Agriturismoinfiera è creare una relazione fra operatori e turisti, che non sia semplicemente quella dello scambio commerciale, ma che sia uno scambio di informazioni e conoscenze, di esperienze e di progetti: valorizzare il territorio agricolo italiano, mettendo in mostra la passione, l’amore e la dedizione degli operatori, che cercheranno di attrarre i viaggiatori nelle proprie strutture.

Puntare sull’agriturismo come struttura ricettiva capace di mettere in luce le risorse italiane: e i dati confermano la bontà dell’operazione. Negli ultimi dieci anni, infatti, al contrario del resto delle strutture turistiche, gli agriturismi hanno segnato un aumento del 53,7%, dimostrando di essere un comparto solido che, nel panorama generale di crisi , riesce a resistere.

“Agriturismoinfiera – ha spiegato uno degli organizzatori, Stefano Lamberti di Tec Srl- vuole essere una grande opportunità per tutta la famiglia, un tuffo nella vita semplice a contatto con la natura, circondati da terra fertile che aspetta solo di essere seminata, frutta da cogliere, odori e sapori genuini dei cibi fatti in casa, suoni così diversi da quelli cittadini. Un rapporto diverso e vero anche con gli animali che vanno nutriti, curati, accuditi e scegliere direttamente i servizi di oltre 300 agriturismi per poter così pianificare la prossima vacanza”.

Una manifestazione che premia le eccellenze, insegna ricette tradizionali e trucchi del mestiere, cerca il contatto umano con il viaggiatore: a chi l’avesse persa quest’anno, i motivi per partecipare all’edizione 2015 non mancheranno di certo.

AgriturismoinFiera 3

Continua a seguirci

Scrivi

Eseguendo il login oppure registrandoti accetti le Privacy policy